ENDOSCOPIA POTENZIATA

La colonscopia rappresenta un metodo universalmente riconosciuto per lo screening e la diagnosi del tumore del colon-retto. Le metodiche di endoscopia potenziata possono aumentare l’accuratezza nella diagnosi e caratterizzazione delle lesioni precancerose del colon-retto.
L’endoscopia potenziata comprende:
• Cromo endoscopia tradizionale
• Endoscopia ad alta risoluzione e zoom-magnificazione
• Cromo endoscopia virtuale

Cromoendoscopia tradizionale
Consiste nell’applicazione locale di coloranti durante la colonscopia allo scopo di migliorare la diagnosi di lesioni neoplastiche (in particolare le lesioni precancerose piatte e/o depresse). I coloranti usati sono di 2 tipi: coloranti di contrasto (indaco di carminio) che esaltano le irregolarità della mucosa; i coloranti vitali (cristal violetto) che identificano i tipi di cellule in base all’assorbimento selettivo dello stesso.

Endoscopia ad alta risoluzione
Prevede l’uso di strumenti dedicati: gli endoscopi ad alta risoluzione ingrandiscono le immagini di 30-35 volte. L’accuratezza diagnostica nella distinzione di lesioni neoplastiche da lesioni non neoplastiche per polipi inferiori a 10mm è significativamente superiore alla endoscopia standard.

Cromoendoscopia virtuale
Si avvale di strumenti dedicati: i principali sono NBI (Narrow Band Imaging, Olympus, Giappone), FICE (Fujinon Intelligent Color Enhancement, Fujinon, Giappone), iScan (Pentax, Giappone).
Tutti questi sistemi restringono la larghezza di banda della luce bianca e massimizzano l’intensità di luce blu; la luce blu è altamente assorbita dall’emoglobina del sangue, il che permette un maggior contrasto vascolare della mucosa che viene osservata. In pratica, viene considerata una modalità diagnostica attendibile per la caratterizzazione delle neoplasie precoci del colon.

In conclusione, occorre sempre ricordare che la tecnologia di per sé non è sufficiente a garantire i migliori risultati. Tutti questi sistemi di endoscopia rappresentano solo un completamento dell’armamentario diagnostico a disposizione del medico endoscopista.
Tutti questi sistemi di endoscopia potenziata, nelle versioni attuali, presentano ancora limitazioni tecniche che devono essere migliorate. Peraltro, gli alti costi, limitano la loro disponibilità diffusa nei servizi di endoscopia digestiva italiani.



Pubblicato in: Endoscopia

Condividi:



Premium WordPress Themes