La allergia al nichel solfato. Consigli dietetici

LA ALLERGIA AL NICHEL SOLFATO[1]   Il nichel è un metallo pesante che si trova nel suolo (5-500mg/kg), nei tessuti vegetali (0,5-5 mg/kg), nei tessuti animali (0,1-5 mg/kg) e nell’acqua di rubinetto (5-100 mg/l); è un metallo poco tossico in quanto poco assorbito che tuttavia può venire ceduto in minima quantità dalle leghe metalliche ed essere responsabile prevalentemente di patologie da contatto. L’assunzione giornaliera media di nichel in Italia è di 0,3-0,4 mg. L’Italia è…

Leggi Tutto...

Steatosi epatica o fegato grasso

      STEATOSI EPATICA O FEGATO GRASSO [1] Il fegato grasso o steatosi epatica è l’accumulo di grasso nelle cellule del fegato (epatociti); sono i trigliceridi (un tipo di grasso che deriva dai carboidrati) ad accumularsi nel tessuto epatico (steatosi). La presenza di grasso nel tessuto epatico comporta una serie di danni sino alla necrosi (morte) delle cellule epatiche. In genere è condizione benigna, ma in alcuni casi può evolvere sino alla cirrosi ed…

Leggi Tutto...

Il glutine e malattie correlate

GLUTINE  E  MALATTIE (GLUTEN SENSITIVITY) Il glutine è una sostanza proteica che origina dall’unione, in presenza di acqua, di due tipi di proteine: la gliadina e la glutenina presenti nel frumento ed in altri cereali (orzo, farro,segale e kamut).   Il frumento, il riso ed il mais, sono i cereali più largamente consumati nel mondo; l’introduzione dei cereali nella alimentazione umana, avvenuta circa 10000 anni fa, ha creato le condizioni per lo sviluppo, nell’uomo, di…

Leggi Tutto...

Diete iperproteiche e malattie cardiovascolari

DIETE IPERPROTEICHE E MALATTIE CARDIOVASCOLARI   L’esigenza odierna di voler perdere peso in breve ha favorito la diffusione di diete a volte molto squilibrate.   Tra queste, le diete iperproteiche (dette anche “low carb” od a basso contenuto di carboidrati) son quelle più di moda: sino a qualche tempo fa la dieta Zona, oggi la Ducan. Un alto consumo di carne dovrebbe consentire di perdere peso velocemente (per le diete “dimagranti” eseguite per breve tempo…

Leggi Tutto...

Reazioni avverse agli alimenti

  LE REAZIONI AVVERSE AGLI ALIMENTI Le reazioni avverse agli alimenti possono essere Tossiche: assunzione di veleni, sostanze chimiche o micotossine di fungi velenosi… Non tossiche:  allergiche (ove l’allergene alimentare scatena una reazione immunitaria) e  non allergiche (meglio conosciute come intolleranze alimentari ove non è coinvolto il sistema immunitario)     DEFINIZIONI   Per  REAZIONE AVVERSA si intende una risposta clinica anormale attribuita ad ingestione di una sostanza alimentare o di un additivo Per  IPERSENSIBILITA’…

Leggi Tutto...

Attività fisica e salute

 IL MIO PROGRAMMA DI ATTIVITA’ FISICA I risultati di indagini e ricerche effettuate in Italia e nel mondo sono ormai concordi sull’elevata efficacia preventiva di una sana ed equilibrata alimentazione associata alla pratica regolare dell’esercizio fisico. L’evoluzione socio-demografica degli ultimi decenni ha modificato negativamente lo stile di vita della popolazione in tutte le fasce di età e ceti sociali. Sedentarietà, scorretta alimentazione, abitudine al fumo, assunzione eccessiva di alcool, alti livelli di stress si sono…

Leggi Tutto...

Il sodio negli alimenti

   IL SODIO NEGLI ALIMENTI Un prolungato consumo di quantità eccessive di sodio è stato messo in relazione con la patogenesi dell’ipertensione arteriosa nei soggetti sensibili e con familiarità positiva. Anche se altri fattori (obesità, fumo, stress, vita sedentaria…) possono concorrere nello sviluppo dell’ipertensione arteriosa, tuttavia esiste uno stretto rapporto tra sodio ed aumentati valori di pressione arteriosa sistolica e diastolica. Limitare l’uso aiuta a prevenire non solo l’ipertensione, ma anche disturbi digestivi, forse il…

Leggi Tutto...

Il potassio negli alimenti

  IL  POTASSIO  NEGLI  ALIMENTI In condizioni normali, data la ampia ed ubiquitaria distribuzione del potassio negli alimenti, un deficit alimentare di potassio è assai improbabile. Le più importanti cause di deficit sono rappresentate da perdite eccessive per via gastroenterica (vomito, diarrea, uso di lassativi) od urinaria (uso di diuretici, malattie renali croniche). Clinicamente questo comporta stanchezza muscolare, nausea, anoressia, disattenzione, sonnolenza sino ad aritmie cardiache, anche gravi. Numerosi studi hanno mostrato che un aumento…

Leggi Tutto...

Cioccolato e buona salute

CACAO, CIOCCOLATO E BUONA SALUTE Il cioccolato fondente o cacao in quantità moderate nella dieta quotidiana è una via sicura per aumentare l’assunzione di sostanze antiossidanti. Il cioccolato contribuisce in modo significativo e scientificamente provato a migliorare diversi fattori di rischio cardiovascolare  e metabolico. Allo stato attuale delle conoscenze non c’e motivo di privarsi di questo grande piacere. Per saperne di più vedasi : Cacao, cioccolato e buona salute

Leggi Tutto...

Il ferro negli alimenti

 IL  FERRO  NEGLI  ALIMENTI In una dieta equilibrata si prevedono livelli alimentari di ferro dell’ordine di 10-18 mg/die, rispettivamente per maschio e femmina (www.sinu.it/larrn revisione 1996). In un individuo adulto normale sono presenti 3-5g di ferro distribuiti sottoforma di ferro emoglobinico 65%(dei globuli rossi); ferro mioglobinico 3,5% (dei muscoli); ferro di deposito: ferritina ed emosiderina 27%; ferro di trasporto: transferrina 0,1%; ferro tissutale enzimatico 0,2%; ferro delle membrane cellulari ed intracellulare 2,5%. Il ferro che…

Leggi Tutto...

Premium WordPress Themes